Attività 2018 – Top Gun EDF

Mentre una squadra di soci dell’Aviosuperficie Valcesano erano impegnati in qualità di organizzatori ed espositori al Pesaro Air Show, nel corso della quale si esibivano le nostre Frecce Tricolori, altri, unitamente all’ Associazione Aeromodellisti Ancona collaboravano per ospitare presso l’Aviosuperficie Valcesano la  2° prova Nazionale  del “Top Gun EDF”.

edf_2018_MANIFESTO_low

La prova, riservata a Jet elettrici organizzata sotto il patrocinio FIAM, ha visto la partecipazione di concorrenti provenienti sia dalla Lombardia che dalla Puglia. La prova,  suddivisa in 2 manches, nelle quali, dovevano essere eseguite determinate figure acrobatiche secondo un programma stabilito, sotto l’odi 3 giudici.

.Naturalmente tra le varie tipologie di fedeli riproduzioni di jet erano presenti i famosi MB 339 gli aerei in dotazione alla Frecce Tricolori.

L’aviosuperficie è stata apprezzata particolarmente dei responsabili FIAM, i quali stanno già pensando alla prossima edizione. Anche il sodalizio tra i club Valcesano ed Ancona, unita alla esuberante simpatia degli amici del gruppo Sud in Volo ha dato prova di efficienza organizzativa ed ospitalità particolarmente gradita dai concorrenti.

Ancora una volta l’Aviosuperficie Valcesano è salita alla ribalta nel mondo dell’aeromodellismo.  Si pensi che la scorsa settimana, un video realizzato in occasione del  VAMS 2018 ha avuto 2500 condivisioni ed oltre 200.000 visualizzazioni. Arrivederci pertanto  al prossimo appuntamento previsto per la fine di settembre 2018.

Di seguito la recensione reddata dal Presidente della FIAM Adolfo Percacchi

Campionato EDF FIAM/ACAME 2018

Il gruppo di Ancona, presente ad Anghiari l’anno scorso in forze, ha organizzato in maniera professionale la 2ª prova del Campionato Nazionale FIAM/ACAME per EDF ed il risultato è stato notevole in quanto ben 19 partecipanti erano iscritti e a causa di varie vicissitudini, normali nella nostra attività, solo tre di questi hanno dovuto rinunciare ai voli.
La pista che ha ospitato l’evento è stata l’aviosuperficie Valcesano che, lunga quasi 800 mt. e larga quasi 20, con manto erboso a livello di un campo da golf, ha permesso a tutti, grandi e piccoli EDF, di decollare ed atterrare al meglio mentre il vento, che comunque soffiava in asse pista, non ha dato grossi fastidi ai piloti ma li ha refrigerati.
Quest’anno abbiamo notato un grande passo avanti rispetto alla Prova 0 dello scorso anno ad Anghiari.
Infatti già ad Oria ma ancora di più sulla pista Valcesano i modelli presenti sono mirati a ben figurare nelle categoria specifica.
Anche la scelta delle figure è diventata consona agli amperaggi impiegati ed il pilotaggio ha iniziato ad essere di livello notevolmente superiore alla media, evidenziando la presenza di allenamenti pre-gara intensi e soprattutto specifici.
Peccato sia mancato il confronto fra il vincitore di Oria, Alessandro Antico, ed il vincitore di Anghiari, Marco Gandini, che comunque si è riconfermato anche qui a Valcesano seguito però a pochi punti da Luciano Zanchi che si è presentato con un modello nuovo (il suo F104 a ventola intubata a scoppio è rimasto giustamente a casa) e che nonostante la scarsa messa a punto (un volo solo prima della gara) ed un servo degli alettoni che faceva le bizze così come il carrello elettrico, ha tallonato a poco distanza il milanese cercando quindi la rivincita per il momento mancata.
Ottimo terzo Arturo Di Benedetto che, forte dell’esperienza maturata ad Anghiari ed ad Oria, ha relegato al quarto posto l’anconetano Alberto Nasini a pari merito col riminese Franco Ferrini, che questa volta pilotava un ottimo acrobatico, l’Albatros, con ventola da mm. 120. Peccato che nel primo lancio abbia avuto difficoltà ad atterrare per via di un carrello bizzoso che gli ha fatto ottenere un basso voto in questa figura.
Come si può vedere dalle classiche allegate anche gli altri piloti si sono battuti al meglio volando in entrambe le prove e facilmente migliorandosi, anche di molto, nella seconda portando in alto il livello qualitativo e dimostrando in questo modo il successo della nuova categoria.
Ottima la location alberghiera sia per la vicinanza alla pista che per la gradevolezza e gentilezza dei gestori che si sono confermati di ottimo livello anche a livello culinario, servendo una cena veramente gustosa a tutti i partecipanti. Non è stato da meno il pranzo della domenica, cucinato dalla stessa mano della cena ma consumato sul campo all’interno di un hangar con risvolti aeronautici molto piacevoli.
Visto che contemporaneamente alla nostra gara a Pesaro si esibivano le Frecce Tricolori abbiamo potuto assistere per ben due volte al decollo ed all’atterraggio, oltre ovviamente al volo, del biplano inglese Tiger Moth che nella sua splendida livrea gialla si recava in quella zona per deliziare gli spettatori presenti.
Un’oasi naturalistica di notevole bellezza oltre al volo di vari ultraleggeri mentre qui a Valcesano abbiamo potuto vedere da vicino l’aereo che, pilotato da Robert Redford, ci aveva fatto sognare nel film “La mia Africa” del 1985 diretto da Sydney Pollack.
Ed a Trento, la cui data di effettuazione è stata posticipata per ragioni tecniche, al 8 e 9 settembre, cosa troveremo?
Ecco un motivo in più per esserci!
Ma a Valcesano c’è stata un’altra chicca in quanto prima Marco Gandini e poi per ben due volte Luciano Zanchi (filmato del volo ed intervista qui di seguito) si sono divertiti a testare in volo, se non a strapazzare, il F-Jet della FIAM per il quale sono state annunciate a breve delle novità sia in punto modello che in punto nuovo regolamento ad esso collegato.
Nel ringraziare sentitamente l’intero staff dei Club Ancona e Valcesano con in testa i loro Presidenti Tomasino Salvatori e Francesco Simoncioni, i giudici Enrico Ornaghi, Ariberto Righetti e Stefano Camerini che si sono sorbiti sotto un sole cocente quasi 40 voli, vi diamo appuntamento a Trento a 1000 metri di altezza immersi nelle Dolomiti della Valsugana.

Annunci